ITAvol

TERZO SETTORE
Volontariato

Questo progetto non si avvale di finanziamenti pubblici.

I nostri Valori

Sono quelli ispirati ai padri del Volontariato Moderno (databile dal 1970 ai giorni nostri). I suoi principali esponenti sono Luciano Tavazza, Monsignor Giovanni Nervo (Primo Presidente della Caritas fondata nel 1971) e Maria Eletta Martini (eminente parlamentare, tra l’altro, fondatrice e Presidente del Centro Nazionale del Volontariato-CNV dal 1984 al 2008).

I nostri principi, i nostri riferimenti

Agire in piccolo, ma pensare in grande. (Luciano Tavazza)

Dalla terra promessa alla terra permessa. (Luciano Tavazza)

A volte il danaro può nuocere al volontariato. (Monsignor Nervo)

Il sapere dice che abbiamo bisogno di cose che cambiano, ma anche di cose che restano. (G. Abraham)

Solidarietà, giustizia, inclusione generano tempo positivo che contagia e rigenera tutta la nostra comunità. (E. Alecci)

Il volontariato è un bene comune che dobbiamo costruire perché protegge la nostra città dall’indifferenza e la rende protagonista del futuro. (E. Alecci)

I 10 punti del “Manifesto della comunicazione non ostile”, tradotto in 34 lingue. (N. Saldutti, Corsera 15/11/21)

Monaco Santo e MSR-01
ITAvol

Maria Saveria Reale

Coordinatrice del Portale, iscritta all’Ordine dei Giornalisti del Molise dal 2001, Direttrice della rivista “Volontariato News Molise” (2002-2014), pubblicazione partita nel marzo del 2000 con Maria Teresa Rosito (giornalista in ambito  Fivol), su idea di Luciano Tavazza e dell’allora presidente del Co.Ge. Molise Lorenzo Maria Di Napoli. La presentazione del primo numero riporta in copertina un editoriale di Tavazza pubblicato un mese prima del suo decesso.                                                                                                                          

Le nostre collaborazioni

Sono offerte spontaneamente da diversi stakholders in funzione del tempo che possono dedicare al Volontariato della “gratuità e del dono“.

Copertina del primo numero di “Volontariato News Molise” con disegno di Lorenzo Maria Di Napoli e con presentazione di Luciano Tavazza scritta (marzo 2000) un mese prima del suo decesso (aprile 2000).

Luciano Tavazza

Luciano Tavazza  è stato Segretario generale della Fivol,  Fondazione Italiana per il Volontariato-Roma, istituita nel 1990 con il supporto della Cassa di Risparmio di Roma all’epoca presieduta da Pellegrino Capaldo; fondatore del MoVi nel 1978  e della Convol nel 1991; cofondatore del Forum del Terzo Settore costituito formalmente nel 1997; ispiratore della Carta valori del volontariato; ha partecipato attivamente ai lavori di preparazione della legge-quadro del volontariato (L. 266/91), ai relativi decreti attuativi (1991 e 1996) e, partendo dal Molise, assieme al presidente del CoGe dell’epoca Lorenzo Maria di Napoli, ha promosso la nascita dei primi Centri di servizio nel 1997 (CSV) e dei primi Comitati di gestione dei Fondi speciali per il volontariato nel 1996 (i CoGe erano gli enti istitutori e controllori dei CSV, nonchè loro finanziatori attraverso fondi speciali per legge erogati dalle Fondazioni di Origine Bancaria-FOB). Nello stesso periodo il CoGe Molise (grazie ad una ricerca condotta con il funzionario della Regione Molise Michele Colavita), nel suo piccolo, contribuì anche alla nota Comunicazione Turco del dicembre 2000.

Pagina 2 del primo numero di “Volontariato News Molise”, riporta anche un editoriale di Lorenzo Maria Di Napoli.

L’eredità di Tavazza è continuata fino al 2020 attraverso la Consulta Nazionale dei Comitati di gestione dei fondi speciali per il volontariato, istituita dopo la sua morte, prima in sede Fivol (su proposta dello stesso CoGe Molise e iniziativa della  Compagnia di San Paolo di Torino, con primo portavoce-promotore Cesare Chiesa) e poi presso l’Acri  (Associazione Casse di Risparmio italiane, a suo tempo presieduta da Giuseppe Guzzetti). Nel tempo la Consulta riuscì ad avere rappresentanza istituzionale partecipando, senza facoltà di voto, ai tavoli di lavoro presso il Ministero competente;  con l’autorevole collaborazione di esponenti dell’Acri e di tutti i Presidenti dei CoGe regionali partecipanti alla Consulta, ha il merito di aver realizzato tra il 2008 ed il 2016, anno della legge di Riforma del Terzo settore, con la collaborazione di Renato Frisanco (ex Fivol), un prezioso sistema di monitoraggio sui CSV con il “Compendio statistico” relativo ai Centri di servizio e ai Comitati di gestione corredato di dati statistici regionali e nazionali sul volontariato italiano; infine, nell’anno 2009 a Chiopris (Friuli) varò una modulistica in quattro schede per uniformare la rendicontazione e il controllo dei CSV.

Una raccolta di articoli e news a cura di ITAvol.

I nominativi, corredati di relativi Curricula, del Team di ITAvol sono volontari, professionisti e stakeholders.

Il nostro obiettivo è quello di contribuire, con spirito di servizio

A dar voce a chi non ha voce, ai deboli bisognosi di assistenza, ai giovani… (L. Di Napoli)

A individuare con nuova forza il nuovo cammino del volontariato…della gratuità e del dono… (E. Alecci)

Ad essere sempre disponibili, nel piccolo, a condividere e collaborare per l’affermazione del nuovo. (E. Alecci) 

A ricercare il giusto punto di equilibrio tra ostentazione dei dati e risultati reali. (G. Sensi)

non per profitto, né per interesse personale

Se vuoi

SCRIVICI UN MESSAGGIO